Montefalco

La "Ringhiera dell'Umbria"

Chiesa di Santa Maria in Piazza

Montefalco

Fin dai primi anni del XIII secolo, è documentata l’esistenza di una chiesa di Santa Maria “de Platea” ove si riunivano i consigli comunali di Coccorone e poi di Montefalco. Successivamente fu ceduta dal Comune alla Confraternita del Sacramento che, agli inizi del XVI secolo, la ristrutturò nella maniera attuale.

Si affaccia sulla piazza centrale di Montefalco, Piazza del Comune

Fra le principali opere troviamo alcuni affreschi commissionati dalla confraternita al Melanzio nel 1517.

Sul fondo troviamo “Madonna col Bambino in trono”, San Gregorio che celebra la messa e, in origine, sulla destra della nicchia, San Girolamo nel deserto, che però è andato perduto.

Nella calotta “L’Eterno” ai lati San Severo e San Fortunato in alto, entro tondi, alcune tracce dell’Annunciazione – come già detto, tutte opere di Francesco Melanzio, 1517.


Presso l’ingresso, sulla destra c’è un’ Acquasantiera la cui colonnina di marmo, sia per la lavorazione del capitello con stilizzati motivi vegetali, che per il fusto della colonna con modanatura e tracce di policromia potrebbe datarsi tra l’Xl e il XII secolo . Il vaso dell’acquasantiera, invece, è di epoca successiva (XV sec.).

Madonna col Bambino in trono - S. Maria in Piazza

 

 

Divisorio con Stemma di Montefalco2018

 

Contattaci





Seguici su Twitter

Eventi futuri

Nessun evento imminente

© 2000 – 2018 www.montefalco.it