Montefalco

La "Ringhiera dell'Umbria"

Chiesa e Monastero di San Leonardo

 Clarisse di Montefalco

Si hanno notizie di questa chiesa già dal secolo XIII; anticamente era chiamata Santa Maria del Paradiso ed era annessa all’ospedale dei poveri e malati di San Leonardo sul Colle del Paradiso di Montefalco.

Successivamente divenne “Carcere di San Leonardo”, un monastero di penitenti guidato dalla beata Giovanna di Damiano e dalla più conosciuta sorella Santa Chiara da Montefalco.

Queste si staccarono dal monastero per fondare poco distante un romitorio (luogo per gli eremiti dediti alla preghiera e alla penitenza) divenuto poi la famosa Chiesa e Monastero di Santa Chiara della Croce.

Le prime 14 monache che, uscite dal monastero di S. Agostino, iniziarono la loro vita francescane nel monastero di San Leonardo (1560)Nel frattempo si stabilirono a San Leonardo 14 monache Clarisse (1492) che desideravano vivere rigorosamente la vita francescana e la Regola di S. Chiara d’Assisi.
Il Comune cedette alle monache il monastero dove si stabilirono definitivamente e successivamente (XVI-XVIII secolo) si occuparono della restaurazione mutandone l’aspetto rispettando gli ideali di povertà e di consacrazione totale al Signore nella clausura voluti da Santa Chiara d’Assisi.

Qui visse anche l’abadessa Madre Maria Teresa di Gesù (1878-1948), famosa per aver avuto a che fare con un’anima del Purgatorio negli anni 1918 – 1919. 
Nel 1924 nella parte del parlatorio interno, dove quello Spirito si era manifestato, fu collocata una “cappella del Suffragio per le anime del Purgatorio, soprattutto per quelle dei sacerdoti”, con approvazione della Santa Sede.
L’abadessa è sepolta in questa Cappella ed è in corso il processo per la sua beatificazione.

Nella chiesa vi sono opere pittoriche di un certo interesse, di scuola umbra dei secoli XVI XVIII.

 

Clarisse di S. Maria del Paradiso in San Leonardo - Montefalco
Austero e maestoso è il refettorio con stalli (strutture con funzione di sedile) e tavoli in noce. Ricordiamo sull’altare di sinistra un affresco recuperato del pittore spoletino Jacopo di Vinciolo del 1479, rappresentante Madonna col Bambino e, sull’altare maggiore, una tela del 1515 con Madonna in trono col Bambino tra Santi, considerata il capolavoro di Francesco Melanzio.

Il monastero ha una bellissima e suggestiva veduta, un panorama che favorisce la meditazione, un’atmosfera di pace e spiritualità circonda questo luogo.
La vita in Monastero per le Clarisse è molto semplice, le attività sono per lo più artigianali, nella preghiera, nel lavoro nella vita fraterna, nella vita sacramentale e nella clausura.
Alle suore Clarisse di Montefalco ci si può tuttora rivolgere per chiedere preghiere e far celebrare messe per le anime dei defunti (Santuario del Suffragio delle anime del Purgatorio).

 

 

 

Divisorio con Stemma di Montefalco2018

 

Contattaci





Seguici su Twitter

Eventi futuri

Nessun evento imminente

© 2000 – 2018 www.montefalco.it